venerdì 29 aprile 2016

CONVALIDA
convalido l'iscrizione al sevizio PAPERBLOG del mio blog LAPORTADEISOGNILUERRE, pubblicata  con lo pseudonimo luerre

lunedì 25 aprile 2016

Convalidò l'iscrizione di questo blog al servizio PAPERBLOG con lo pseudonimo di Luerre

domenica 29 marzo 2015

VISITA ALLA COSTA DIADEMA IN PORTO A SAVONA

Questa nave è veramente di una dimensione indefinibile. Sono sicura che non basti la durata di una crociera  per visitarla tutta e .imparare a conoscerla bene senza perdersi ogni volta che ci si muove.


Essendo in porto, i negozi si possono guardare nolo dalle vetrine, ma quel che si vede promette bene




La birreria è agli ultimi ponti, con pizzeria appresso





Con queste immagini scintillanti di colore siamo arrivati all'ultimo ponte, incomincia la discesa purtroppo.
Un grande saluto alla DIADEMA che si sta affollando. i crocieristi si stanno imbarcando





martedì 17 marzo 2015

VISITA ALLA " COSTA DIADEMA "



la grande e imponente DIADEMA, in porto a Savona, ci  ha permesso di visitarla e anche cercare di scoprirla, anche se, a prima vista sembra impossibile nelle poche ore che ci concede una visita nave




Iniziando dalla passerella del ponte tre ci si trova nel mondo blu di DIADEMA,
essendo il blu assieme al dorato e alle tonalità del marrone, i colori predominati. Si deve solo seguire la guida e guardare, memorizzare e confrontare .Non c'è molto da scrivere, magari viene istintivo fare confronti, perchè ogni nave ha un suo mondo, un universo unico nel quale viene istintivo entrare





Si entra al ristorante, passando dai ponte tre e ammirando questa scultura in filigrana dorata
Gli ascensori panoramici continuano il loro lavoro, e' iniziato infatti l'imbarco


Veloce visita al teatro, dove si prova per lo spettacolo della sera





Dal teatro si passa al Gran Bar, dove la vita notturna ha i suoi spazi e là sua musica

                                        Continua.....................











venerdì 20 febbraio 2015

ALBE E TRAMONTI DI LIGURIA


I colori dell'inverno hanno un sapore particolare, indefinibile, indescrivibile.  Mi perdo sempre , ogni giorno, a guardare e fotografare  e le ore passano senza che mi accorga di guardare l'orologio. il tempo non esiste


Questo inverno non è stato molto rigido, l giardini sono rimasti abbastanza verdi, solo il vento ha fatto da padrone per parecchi giorni, ma il vantaggio è stato l'aria sempre pulita e frizzante


Ho trascurato i miei racconti e i viaggi, sento molto la mancanza dell'andare per mare, spero solo di poterlo rifare presto. Ho bisogno di sentire l'atmosfera particolare e indescrivibile della vita di bordo.


Non so quando riuscirò,  passerà forse ancora tempo per ora devo accontentarmi di una visita nave, una visita a bordo della DIADEMA, l'ultima nata ma non per questo la più piccola della flotta COSTA. 




Per ora facciamo bastare i colori di questo inverno lungo e strano, che mi ha fatto ben conoscere parecchi aspetti più o meno piacevoli delle giornate di calma, attese, fatiche, promesse non mantenute, e anche purtroppo delusioni, che bisogna mettere in conto. e anche far passare




venerdì 23 maggio 2014

LO SCALO DI LANZAROTE ALLE CANARIE


Lanzarote viene definita a  buon diritto come la più bella isola delle Canarie, e per la sua conformazione, la sua particolare struttura, un paesaggio lunare.
E' un' isola che troviamo a un centinaio di chilometri dalle coste africane, ed è certamente unica  tra le isole dell'arcipelago delle Canarie.



Fu scoperta intorno al 1310 dal navigatore genovese di origine varazzina Lanzerotto Malocello, che ne fece un suo possedimento fin che visse, per essere poi annessa  alle altre isole a governo spagnolo




Niente la lega alle altre isole dell'arcipelago, ne la vegetazione, ne i colori, si potrebbe veramente pensare a un pezzo di luna caduto sulla terra.
I colori che sapientemente si mescolano sono il nero della lava, il verde delle basse coltivazioni di vite, il bianco delle case.





Il vulcano Timanfaya, con tutti i suoi crateri, è sempre attivo e ci si accorge di questa potenza di fuoco quando, scavando una piccola buca, mettendo sterpaglia, immediatamente si alzano le fiamme.





I dromedari, che aspettano pazienti i turisti, sono legati fra loro e condotti dagli isolani in mezzo a questi rilievi che nulla hanno se non qualche cespuglio di colore verde pallido, rasente terra
Le passeggiata con i dromedari è una delle tappe obbligate della visita a Lanzarote, che a volte può avere anche risvolti che si possono dire buffi, ma che tutto sommato è meglio non succedano



La salvaguardia dell'ambiente ha fatto dichiarare Lanzarote dall'UNESCO, Riserva mondiale della biosfera, per la sua natura intatta, incontaminata e piuttosto primitiva.




Le temperature, sia dell'aria , con medie sempre abbastanza uniformi,  che dell'acqua, ne fanno un'isola abbastanza fortunata di eterna primavera.




Il sole,per l'alternarsi dei venti caldi dell'Africa alle brezze dell'Atlantico, è sempre presente senza il pesante senso di afa, quindi molto ben accetto da chi vuole godersi una bella vacanza,